Paolo Bonolis è il ‘Re’ dei presentatori di Sanremo

INDAGINE QUINEWS – A scorrerli tutti, i presentatori di SanRemo, dal 1951 al 2009, sono tanti: 118 per l’esattezza, di cui 45 uomini e 73 donne. Nomi illustri, noti e meno noti, al grande pubblico. Chi ricorda, ad esempio, così, su due piedi, Armando Pizzo, Rossana Armani, Viola Simoncini, Giuliana Copreni, Maria Giovannini, Mauro Micheloni? Eppure, qualcuno c’è, soprattutto fra quelli più attenti alle cose festivaliere, che quelle facce e quelle voci – le prime edizioni del Festival erano solo radiofoniche – li ricorda ancora e bene.

59 edizioni, di cui circa metà presentati da Pippo Baudo (13 volte), Mike Bongiorno (11) e Nunzio Filogamo (5). Tanti i personaggi televisivi che nel loro curriculum almeno per una volta hanno presentato il Festival di Sanremo: da Armando Pizzo (1955), a Giorgio Panariello (2006), da Fausto Tommei (1956), Gianni Augus (1958) o Enzo Tortora e Adriana Serra (1959) a Simona Ventura (2004), da Raffaella Carrà (2001) a Fabio Fazio (1999 e 2000), passando per Enza Sampò e Paolo Ferrari (1960), Alberto Lionello (1961), Nuccio Costa (1969) e Gabriella Farinon (1969, 1973, 1974), Carlo Giuffrè e Elsa Martinelli (1971), Corrado (1974), Claudio Cecchetto (1980, 1981, 1982), Daniele Piombi (1980, 1982, 18ù983), Raimondo Vianello (1998)…..

I 118 conduttori di Sanremo sono volti che raccontano stagioni televisive andate, ancora attuali e ancora da vivere. Personaggi maschili e femminili di carisma, fascino e carattere. Celebrità che, comunque, chi più chi meno, vengono o verranno ricordate per aver allietato, riempito o ingolfato le serate e i salotti televisivi di intere famiglie. Ancora oggi, ad esempio, anche fra i più giovani, al nome di Nunzio Filogamo in tanti associano la frase radiofonica che lo rese celebre, pronunciata la sera del 29 gennaio del 1951: “Amici vicini e lontani, buonasera ovunque voi siate”.

Ma chi è il Re, o la Regina, dei presentatori delle 59 edizioni di SanRemo? Secondo un indagine effettuata dal nostro giornale su 1.120 intervistati online, equamente distribuiti per sesso, fascia d’età (under 18, over 20, 30, 40, 50, 60, 70) e collocazione geografica (Nord, Sud, Centro Italia e Isole), il presentatore dei presentatori di SanRemo risulta essere Paolo Bonolis, che, di stretta misura (30,5% a 28,5%), supera Pippo Baudo. Terzo: Mike Bongiorno (20%). I tre, assieme, raccolgono il 79% dei consensi. Il rimanente 21% degli intervistati, infatti, distribuisce le preferenze su più presentatori.

Paolo Bonolis piace soprattutto agli under 18, agli over 20, 30 e 40 ma rastrella simpatie un po’ in tutte le fasce d’età. Piace di più alle donne, anche se ottiene un discreto successo tra gli uomini. Bonolis guadagna consensi in tutto il Paese. Soddisfa per la “parlantina” “efficace”, “colorita” e “acculturata”. Delizia per il suo essere “tanto Totò'”, “fresco” e “genuino”. E’ gradito perché “non fa mai stancare o assopire” il telespettatore. La sua “romanità” non dà fastidio, anzi arricchisce la simpatia del personaggio. Una vera “eccellenza” televisiva!

Pippo Baudo, dal canto suo, continua a rimanere un punto fermo nell’immaginario televisivo delle persone. Il 2% di scarto da Bonolis dell’indagine lo testimonia. Baudo assicura “sicurezza”, “tranquillità” e “spensieratezza”. Rispetto a Bonolis “tiene meglio la scena”, “la riempie di sé”, secondo la maggioranza degli intervistati. Più “calmo” e “tranquillo” del rivale, il suo modo di condurre è gradito, soprattutto dagli over 50, 60 e 70. Come Bonolis, Baudo piace, indistintamente, a uomini e donne. E’ più familiare al pubblico “meridionale” e trova consensi anche tra i giovani.

Mike Bongiorno risulta essere “simpatico”, “positivo” e “ironico”. Rispetto a Bonolis e Baudo è ritenuto meno “presentatore”, nel senso classico del termine, e più “quizzaro”, più bravo, cioè, nelle trasmissioni a quiz. Secondo i più, “sta sul palcoscenico meno bene” dei due rivali, ma al compenso, rispetto a Bonolis e Baudo, piace di più al pubblico del Nord Italia.

 

A seguire: 4° posto, ex aequo, 5%, Claudio Cecchetto e Fabio Fazio, che piacciono soprattutto a due diverse fasce d’età, agli over 30 Cecchetto e agli over 40, soprattutto più acculturati, Fazio. 5° posto, 4%, Loretta Goggi, per la sua “contagiosa allegria” e per la sua “spontaneità”, oltre che per la sua “bravura”.

Note a margine. Più di qualcuno, tra gli over 70, ricorda con tenerezza le “papere” di Marisa Allasio (1957). Diversi giudizi lusinghieri, sempre tra gli over 70, per Fulvia Colombo (1958), prima annunciatrice RAI e doppiatrice di qualità. Tra gli over 60, in molti, ricordano, invece, la professionalità di Enzo Tortora (1959) ed Enza Sampò (1960).

Dal 6° posto in poi è un proliferare di piccoli, ma significativi numeri, che dicono chiaramente quanto incarnato sia, nel tessuto sociale e culturale del nostro Paese, il Festival di Sanremo, comunque lo si giudichi.

Classifica:

1) Paolo Bonolis 30,5%
2) Pippo Baudo 28,5%
3) Mike Bongiorno 20%
4) Claudio Cecchetto e Fabio Fazio 5%
5) Loretta Goggi 4%

    Altri 7%

admin

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *