Eluana, il governo approva il decreto

Nonostante il no del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, di cui riferiamo in altro articolo, il Consiglio dei Ministri ha approvato dopo una lunga discussione, un decreto legge sulla vicenda di Eluana Englaro, che riprende la seconda bozza del decreto che è circolata questa notte, in base alla quale viene vietata la sospensione dell’alimentazione e dell’idratazione fino all’arrivo di una legge sul testamento biologico. Da quanto si apprende, dopo la lettera inviata dal Quirinale, nel CdM si è aperto un lungo dibattito tra i ministri e si è deciso di continuare sulla strada della decretazione d’urgenza.

Allo stato dei fatti, la decisione del CdM rappresenta, a nostro avviso, una ‘mascalzonata’ nei confronti del Presidente della Repubblica e della famiglia Englaro, a cui va tutta la nostra solidarietà. Da un lato, Napolitano che si è mosso con sensibilità umana e scienza giuridica, e la famiglia Englaro, che ha più voslte chiesto il silenzio, e dall’altro il governo che, invece, prima ha scaricato sul Quirinale le sue indecisioni e poi, non dando ascolto agli appelli del padre di Eluana, ha deciso di andare avanti sulla sua strada.

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *