Battisti, La Russa: “A rischio amicizia con Brasile”

La “incredibile” decisione brasiliana, di concedere lo status di rifugiato politico a Cesare Battisti, “mette seriamente a repentaglio l’amicizia tra Italia e Brasile”. Lo ha detto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, intervenendo a SkyTg24. “E’ offensivo dire che e’ un rifugiato politico perche’ in Italia potrebbe essere sottoposto a persecuzione. E’ un uomo – ha aggiunto La Russa – che ha ucciso forze dell’ordine e civili ed è stato condannato all’ergastolo da sentenze passate in giudicato”. La Russa ricorda che “recentemente il governo brasiliano, con Lula e i ministri, è stato in Italia ed è stato accolto alla grande, Berlusconi l’ha anche fatto accogliere da tutti i calciatori brasiliani”. In passato “politici italiani, tra cui mio fratello, arrivarono ad incatenarsi davanti al Tribunale francese per sollecitare una decisione che contribuisse all’estradizione. Non credo si debba arrivare a questo, ma all’ambascitore brasiliano in Italia dico che se ci sara’ bisogno faremo anche questo. Non credano -conclude La Russa- che la faremo passare in silenzio”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *