LA BOUVETTE DELL'INFORMAZIONE

Grecia: “Un week end di ordinaria follia”

Disordini in Grecia con l’uccisione di un ragazzo di quindici anni da parte di un poliziotto. I dimostranti hanno protestato contro l’«azione» di polizia, gridando slogan contro la destra del governo del Primo Ministro Karamanlis.Due agenti sono stati arrestati, tra cui il funzionario sospettato di aver sparato e ucciso Andreas Grigoropoulos, il ragazzo quindicenne. Dalla ricostruzione degli avvenimenti, il ragazzo assieme a circa trenta ragazzi partecipava al lancio di pietre all’indirizzo della polizia. I poliziotti si sono difesi sostenendo di aver sparato due colpi, di cui il primo in aria. Il ragazzo è morto con due ferite: all’addome e al torace. Esistono alcuni video amatoriali di residenti che sono al vaglio delle autorità.

In Grecia, a seguito di scandali e a causa della conduzione della crisi economica da parte del governo, l’opposizione socialista ha assunto un ruolo guida nell’opinione pubblica. Molti analisti ritengono probabile che Karamanlis sia costretto a chiedere le elezioni anticipate.

quinews