Raul Castro a Obama: “Incontriamoci a Guantanamo”

Il presidente cubano Raul Castro si è detto disponibile a incontrare il presidente eletto degli Stati Uniti, Barack Obama, in “campo neutro” e ha suggerito come teatro del colloquio la base di Guantanamo. La proposta del leader cubano è arrivata durante un’intervista con l’attore-regista Sean Penn, che ne ha scritto sulla rivista ‘The Nation’.

Penn ha chiesto a Castro se avrebbe incontrato a Obama a Washington. “Dovrei pensarci”, ha risposto il leader cubano, che ha poi sottolineato che non sarebbe corretto che una delle due persone andasse nel territorio dell’altra. Per questo ha suggerito la base di Guantanamo.

Castro ha spiegato che lui e Obama “devono incontrarsi e iniziare a risolvere i problemi comuni”. Ha perfino suggerito un regalo: il presidente cubano ha detto che i suoi connazionali “potrebbero rimandarlo a casa con la bandiera statunitense che sventola a Guantanamo”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *