Bonanni: “No a Epifani politico, io difendo i lavoratori”

Il leader della Cisl, Raffaele Bonanni, si aspettava “qualche passo indietro” da parte della Cgil per fare fronte comune contro la crisi economica. “Invece vedo che insistono con lo sciopero generale”, dice Bonanni in un’intervista a ‘il Giornale’. “Lo dico con amarezza – prosegue – in nessun paese industrializzato il sindacato risponde alla crisi con una protesta di questo tipo”. Secondo il segretario della Cisl un sindacato “dovrebbe cercare di difendere l’occupazione e le aziende del paese. Spero ci siano ancora spazi per un ripensamento della Cgil. Chiunque è legittimato a fare sciopero. Ne ho fatti tanti e continuerò a fari. Non sono mai caduto nella tentazione di farne di carattere così politico”. Bonanni aggiunge che la Cgil commetterebbe un altro errore a non sottoscrivere l’accordo per la riforma del modello contrattuale. “Ormai sono tutti pronti a riformare il sistema dei contratti – conclude – sarebbe un errore sottrarsi per la terza volta in dieci anni”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *