1.500 €uro per un Benito o una Rachele

Il Movimento Sociale Fiamma Tricolore nega che il suo gesto sia razzista e dice che il nome di Benito e Rachele sono semplicemente “belli”.
L’offerta di 1.500 €uro ai genitori che daranno ai figli il nome del dittatore fascista o di sua moglie è stata formulata dal Movimento Sociale Fiamma Tricolore della Basilicata, l’offerta è vincolata oltre che al nome, alla finalità della spesa tassativamente per il nascituro. L’operazione nostalgia è rivolta anche ai genitori extracomunitari, purché uno sia italiano.

Vittoria Pirro

Vittoria Pirro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *