Berlusconi: “Classi-ponte non sono discriminatorie”

“Sono una cosa doverosa, non c’e’ nessuna discriminazione”. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, parlando nel corso del suo intervento alla “Giornata nazionale dei diritti dell’infanzia”, a Montecitorio, delle cosiddette “classi-ponte” per i bambini stranieri.
“Per rimediare alla poca conoscenza della nostra lingua e’ stata approvata una mozione tesa a introdurre corsi in classi non separate – ha sottolineato Berlusconi -, ma che hanno l’obiettivo di insegnare l’italiano agli stranieri”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *