Epifani: “C’è chi non vede l’ora che avvengano scontri”

Il leader della Cgil, Guglielmo Epifani, chiede ai giovani che domani manifesteranno contro i tagli all’universita’ di continuare sulla strada delle proteste pacifiche perche’ “c’e’ chi non aspetta altro, non vede l’ora” che si verifichino degli scontri e “io non vorrei dargli soddisfazione”. Nel corso della manifestazione dello Spi al Palalottomatica il segretario generale del sindacato di corso Italia ricorda ai giovani che “solo il movimento pacifico sa allargare il consenso e quando ci si mette su una strada di illegalita’, non solo non se esce, ma si diventa piu’ deboli e vulnerabili. E- conclude- diciamo la verita’: c’e’ chi non aspetta altro che questo avvenga”.

Basta con i metodi squadristi”.Guglielmo Epifani, inoltre, critica l’irruzione da parte degli esponenti della destra nella sede della Slc di Roma per creare danni alla struttura sindacale. “Era gia’ successo. Non tolleriamo il ritorno a provocazioni di questo segno” e prosegue Epifani “diciamo che non consentiremo che forme di violenza dirette o indirette possano vincere sulla forza delle idee della ragione e della giustizia. Non e’ solo una questione di rispetto”, conclude Epifani.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *