G8 Genova 2001, immagine Bbc su passaggio molotov tra agenti

G8 di Genova 2001. Le parti civili hanno depositato al Tribunale un’immagine inedita, ricavata da un documentario della tv inglese Bbc, di un ennesimo passaggio di mano tra poliziotti delle due famose bottiglie molotov, ritrovate in un’aiuola di Corso Italia e poi portate nella scuola Diaz ed utilizzate come falsa prova per giustificare gli arresti dei 93 no global. Ne dà notizia oggi ‘Repubblica’.

L’ultimo tassello del lungo passamano ritrarrebbe un ispettore della digos di Napoli, mai identificato, che avrebbe ricevuto gli ordigni incendiari da una funzionaria della questura di Firenze.

Le bottiglie, classificate come armi da guerra dal codice penale, apparvero poi tra gli altri oggetti atti ad offendere (pale, picconi, etc) sequestrati nella scuola.

I pm sono riusciti a ricostruire solo in parte il percorso delle bottiglie incendiarie, ma non ha identificare con certezza il mandante dell’operazione.  I pubblici accusatori hanno sottolineato nella loro requisitoria ‘l’omerta’, le reticenze e le contraddizioni’ dei funzionari di polizia sull’episodio.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *