Internet trasforma i baby cervelli

Internet trasforma i baby cervelli. Lo hanno scoperto Gary Small e Gigi Vorgan, docenti al Semel Institute di neuroscienza e di comportamento umano alla Ucla University (California). Gli studiosi sono convinti che ‘Internet stia cambiando radicalmente il nostro modo di pensare”. Nel giro di poco tempo, sostengono che “la selezione umana favorirà i cervelli che si sono adattati al Web e farà lentamente estinguere chi non è riuscito a farlo”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *