Luttazzi: “In Italia c’è una guerra civile fredda”

“Tutto il blocco del governo berlusconiano è un governo pessimo, abbiamo visto tutti quello che è capace di combinare. Io analizzo in dettaglio gli eventi, ministro per ministro. (…) In Italia in questo momento c’è una guerra civile fredda. Che per esempio si fa strada attraverso una finanziaria di tagli, e l’effetto di questi tagli è la creazione di una società che anziché garantire diritti dà servizi a pagamento, creando così una società di destra. Per fortuna la gente se ne sta accorgendo. Ed è giusto che faccia sciopero. (…) Il papa attacca continuamente la scienza e questo apre un capitolo enorme sui ritardi storici che la Chiesa impone alla ricerca scientifica. Dall’altro non tollero l’ingerenza del Vaticano in materia di diritti civili (staminali, pacs, ecc…). Di qui il tema della religione come plagio di massa per il controllo sociale”. E’ quanto afferma il comico Daniele Luttazzi, in un’intervista al quotidiano ‘l’Unità’, in cui presenta il suo nuovo spettacolo teatrale ‘Decameron’, che il 14 novembre debutterà al Grande Teatro di Roma.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *