Giustizia, Commissione CSM boccia il ‘Lodo Carnevale’

Una netta bocciatura per il cosiddetto “lodo Carnevale” arriva dalla Sesta Commissione del Csm. La norma, inserita nel decreto legge sulle sedi disagiate da oggi all’esame dell’Aula di Montecitorio, provocherebbe, secondo Palazzo dei Marescialli, disfunzioni e ricadute negative sul sistema giustizia, facendo prevalere l’interesse privato su quello pubblico. Il ‘lodo Carnevale’ prevede che possano accedere ai concorsi per incarichi direttivi anche quei magistrati che hanno gia’ compiuto i 75 anni di eta’ e che sono rientrati in magistratura dopo essere stati assolti definitivamente da un procedimento penale. Tra i magistrati che avrebbero tale opportunita’, anche Corrado Carnevale, che potrebbe cosi’ concorrere alla carica di primo presidente di Cassazione quando, nel 2010, l’attuale guida di “Palazzaccio” Vincenzo Carbone andra’ in pensione. Il parere della Sesta Commissione, approvato con 5 voti a favore e l’astensione del laico Udc Ugo Bergamo, sara’ portato all’esame del plenum gia’ questa settimana.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *