Scuola, il PdL chiede sanzioni per i docenti di una recita anti-Gelmini

Finisce in Parlamento la recita che gli insegnanti della V B della scuola elementare ‘Tittoni’ di Bracciano (Roma) avrebbero voluto far recitare ai loro allievi ed il cui copione prevedeva un’aspra critica ai provvedimenti contenuti nel decreto 133. Il parlamentare del Pdl Fabio Rampelli ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, nella quale chiede se ‘non ritenga opportuno avviare un’indagine al fine di accertare la sussistenza dei presupposti per eventuali sanzioni disciplinari nei confronti dei docenti’.

 Ad avviso di Rampelli ‘sei i fatti venissero confermati, gli insegnati dimostrerebbero di non essere in grado di svolgere il proprio ruolo sociale con senso di responsabilita’.

Il copione della recita, in cui gli alunni avrebbero dovuto interpretare il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e lo stesso ministro Gelmini vestiti da Pinocchio, mentre discutono dei tagli da apportare alle spese scolastiche, era stato consegnato dai consiglieri del Pdl, all’opposizione nel Comune di Bracciano, ai carabinieri ‘affinche’ sia accertato se nei contenuti siano ravvisabili illeciti penali’.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *