Epifani: “Il governo punta a dividere il sindacato”

Sindacati uniti sulla scuola e divisi sugli statali. “Non a caso il governo punta a dividere il sindacato, perche’ ha paura di una protesta che sale nel Paese, ha paura delle piazze come quella di giovedi’ con lo sciopero generale della scuola. Il governo ha lucidamente puntato a dividere il sindacato dall’inizio, secondo uno schema gia’ proposto nel 2001”. E’ quanto afferma il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, in un’intervista al quotidiano ‘l’Unità’.

Epigani ha aggiunto: “Noi abbiamo la coscienza pulita, ce l’abbiamo messa tutta perche’ questo non avvenisse ma bisogna essere in tre a volere l’unità”.
Sul rinnovo contrattuale del pubblico impiego, non e’ stata la Cgil a rompere? “E’ stato il governo – risponde -e chi ha accettato meno della meta’ dell’inflazione reale per i lavoratori”.
Epifani parla anche di Alitalia. “Non tutti i patti sono stati rispettati – afferma – ma la categoria, cui spetta questa scelta, ha firmato. Ora la Cai chiarisca cosa vuol fare. C’e’ bisogno di trasparenza”.
Rispetto alla crisi in atto, per fronteggiare la quale la Cgil presentera’ le proprie proposte “per una terapia choc”, Epifani afferma che “non condividiamo ne’ il basso profilo che tiene il premier, ne’ la scelta di Tremonti di non toccare la Finanziaria” e critica la mancanza di confronto con i sindacati su una crisi di questa portata. “Noi – ha detto Epifani – rifiutiamo il ruolo del sindacato tappezzeria”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *